RINGIOVANIMENTO DEL VOLTO NON ABLATIVO

Il ringiovanimento non ablativo del volto si ottiene con l' uso di sorgenti luminose laser o a luce pulsata, con l' uso di radiofrequenze o con la combinazione delle due tecniche. Lo scopo è quello di riscaldare il derma e il sottocute per stimolare la produzione di nuovo collagene. Si eseguono sedute multiple e il paziente può tornare immediatamente alle proprie occupazioni. I risultati sono buoni, sebbene inferiori alle tecniche ablative.



TOSSINA BOTULINICA
La tossina botulinica, conosciuta anche col nome commerciale di botox, è una neurotossina che interrompe il collegamento tra fibra nervosa e muscolo impedendo la contrazione del muscolo, sia volontaria che involontaria. Molte delle rughe del volto sono dovute al movimento dei muscoli facciali che con il tempo modellano la cute e al loro tono che mantiene una contrazione continua involontaria e quindi la rugosità.
Il blocco della contrazione continua dei muscoli facciali permette di distendere la cute e far scomparire le rughe.
Dopo alcuni mesi l' effetto scompare e le rughe si ripresentano, sebbene in genere comunque lievemente attenuate.
I trattamenti ripetuti portano ad un miglioramento stabile della rugosità del volto causata dalla contrazione dei muscoli facciali.


FILLERS
I filler sono sostanze iniettabili nel derma o nel sottocute che producono una riduzione delle rughe e un ripristino dei volumi del volto là dove si sono ridotti come in zigomi e labbra svuotate.
I filler si dividono in riassorbibili e non riassorbibili.
I più usati e più sicuri sono quelli riassorbibili, tra cui il più importante è l' acido jaluronico. Con questa sostanza si posono correggere sia rughe sottili che difetti di volume importanti. Esistono dei fillers a lento riassorbimento, detti anche semipermanenti, che mescolano all' acido jaluronico altre sostanze a più lento riassorbimento o che inducono una reazione granulomatosa persistente del derma. I fillers permanenti vengono posizionati e restano indefinitamente nel tempo accompagnati o no da una reazione granulomatosa del derma.
Una categoria a sé occupa l' acido polilattico che stimola la formazione di nuovo collagene e quindi un ispessimento dermico.
Con questa sostanza, al contrario delle altre, sono necessarie più sedute per raggiungere il risultato ottimale, ma l' effetto è particolarmente naturale.



© 2010
Created G&G grafica

Site Map - Privacy 

G.M. Vezzoni P.I 0191240464